Skoda

Skoda


Skoda viene fondata nel 1925 ed è un’azienda automobilistica ceca, di proprietà del gruppo Volkswagen. Iniziò la propria avventura come gruppo metallurgico nell’allora impero Austro-Ungarico, con l’esigenza però di differenziare le proprie attività: dapprima si lancia nella vendita di Hispano Suiza, ma nel 1925 non si lascia scappare un’occasione più che ghiotta. Rileva infatti la moritura Laurin&Klement (storica azienda automobilistica cecoslovacca) ed inizia a progettare automobili in maniera indipendente. Le prime vetture sono decisamente ambiziose, ma non ottengono i risultati auspicati. La vera svolta avviene però in due tappe: nel 1930 l’azienda si riorganizza e diventa più snella, mentre nel 1933 viene introdotta la fondamentale 420.

La Skoda 420 è un’utilitaria decisamente tecnologica ed innovativa, munita di un telaio robusto e leggero, spinta da un motore 4 cilindri con potenza di 20 CV. Nel 1936 Skoda è già leader del mercato interno. Questo risultato è ottenuto grazie alla 420 e soprattutto alla 418 Popular, dalle caratteristiche simili alla 420 ma venduta ad un prezzo inferiore. Skoda continua tuttavia a proporre modelli di fascia alta, mantenendo così una sorta di continuità con L&K. L’azienda ceca non trova ostacoli. Il suo cammino viene però interrotto nel 1939, in seguito all’invasione della Germania nazista. Skoda torna a produrre automobili già dal 1945 e lancia la Tudor. Nel 1948 viene frenata dal socialismo, che nazionalizza l’intera industria automobilistica: a Skoda verranno destinate le utilitarie, mentre Tatra si presta alle automobili di categoria superiore.

A livello governativo matura però l’esigenza di realizzare un’auto per il popolo. Si opta quindi per una berlina compatta, a quattro porte, dalla linea tondeggiante e con uno schema meccanico tutto dietro. Viene battezzata 1000 MB e spinge l’azienda verso una nuova fase di espansione. Skoda continua ad aggiornarla, ma senza ottenere un pari riscontro dal mercato. Finisce così per siglare un accordo di collaborazione con Volkswagen (1991). Tre anni dopo viene introdotta la Felicia, anche se la vera svolta risale al 1996: Skoda lancia l’Octavia, automobile realizzata attingendo alla notevole banca organi del gruppo Volkswagen. Nel 2000 tocca alla Fabia, seguita dalle Roomster e Superb. La gamma è oggi composta dalle Citigo, Fabia, Rapid, Octavia, Superb, Roomster e Yeti. Tutti gli aggiornamenti sul marchio dello Scorpione.

Archives

Archives par mois

2013

2012

2011

2010

2009