Red Bull

Red Bull


La scuderia Red Bull Racing viene fondata nel 2005 e raccoglie l’eredità della team Jaguar, in gravi difficoltà finanziarie ed acquistato per tal motivo al simbolico prezzo di un euro. La stagione d’esordio – nella quale sono al via David Coulthard e Christian Klein – si rivela tutto sommato positiva: il team austro-inglese ottiene punti con discreta regolarità, pur senza mai conquistare un piazzamento di prestigio. Bisogna quindi attendere il 2006 ed il GP di Monaco perché Red Bull salga sul podio: merito del pilota scozzese, che giunge terzo. La prima vittoria giunge invece nel 2009 ed è appannaggio di Sebastian Vettel: il tedesco, alla prima stagione nel team, precede il compagno di squadra Mark Webber e vince così il GP di Cina.

Il campionato 2009 rappresenta un momento di svolta, perché la scuderia diventa protagonista sempre più rilevante della Formula 1: vince cinque gare ed ottiene il secondo posto nella classifica costruttori, dietro la sorpresa Brawn GP. Per la definitiva consacrazione è necessario attendere solo pochi mesi. Red Bull mantiene Vettel e Webber e con loro vince 9 gare, si impone nella classifica costruttori e vede il giovane tedesco imporsi quale campione della categoria. La stagione 2011 è ancora più emozionante, grazie ai 5 successi nei primi 6 GP ed alle 12 vittorie sulle 19 gare complessive. Red Bull vince nuovamente entrambi i titoli.

La doppietta si ripete anche nel 2012, ma non senza faticare: Vettel si impone solo all’ultima gara e precede Fernando Alonso di appena 3 lunghezze. Red Bull si presenta nella stagione 2013 ovviamente da favorita. Anche lei – come quasi tutte le altre scuderie – presenta una monoposto evoluta rispetto alla RB8 del 2012, denominata RB9 e riconoscibile per lo scalino sul muso dall’andamento più morbido e per alcune modifiche al retrotreno. Tutte le novità e le anticipazioni dalla scuderia Red Bull.

Archives

Archives par mois

2013

2012